h1

No Vasco, no Vasco. M’hai rotto il cazzo.

agosto 4, 2011

Scusate questo mio intervento impromptu. Come sicuramente ben sapete, non sono solito criticare gli altri, ma quando ho intravisto qualche passaggio dell’ultimo comunicato del nostro più grande rocker italiano (figuriamoci il più piccolo…) grazie ai miei inutili contatti su fessadelbugo, non ho saputo resistere.
Ho dovuto leggere tutto.
E quindi eccomi qui a farne l’analisi del testo e a sviscerarne l’oscuro significato. Seguitemi, canticchiando.

“Cari amici, fratelli, compagni di strada, di vita, di illusioni, di passioni e di grandi delusioni.

Amici della Marsica… buongiorno e buona giornata a tutti.

Non vi chiamo fans. Per voi la parola fans è riduttiva, semplicistica e anche un po’ offensiva!

Sull’ultimo aggettivo effettivamente tenderei a concordare. Parliamone: se a me dicono “stronzo”, posso starci, “coglione” pure può essere vero, “fan di Vasco Rossi” no eh… non ci sto. Mi piacciono solo le primissime cose, sapete quando ancora non era proprio inascoltabile.

Voi siete persone! Con una grande affinità elettiva tra voi e con me!

Già sull’italiano dell’ultima frase ho dei dubbi, ma cosa vuol dire? Su cosa si basa l’affinità tra lui e i propri seguaci? Forse entrambi sono fan, dunque Vasco è fan di se stesso? Dunque conseguentemente, tutti gli “affini” di Vasco vanno d’accordo tra di loro? Tutto ciò è troppo complicato per il mio cervelletto.

Non siete una massa ottusa e omologata, rimbambita e unita amante della Coca Cola o persa e delirante dietro lo stesso cantante sognando di sposare Simon Le Bon.

Ehhhhhuuuummmm… qui andiamo sul sarcastico o è una mia impressione? Non siete ottusi, ok, transeat. Il rimbambito abbiamo capito tutto chi è, e ok. Ma… non siete omologati? Effettivamente ascoltare Vasco è quanto di più ribelle e originale si possa fare nel 2011. Amante della Coca Cola… cioè quella che uno si porta a scuola??? Oddio vi prego, sono io che non capisco la battuta? Persa e delirante dietro lo stesso cantante?!? E adesso tiriamo in ballo Le Bon, che è un cantante molto migliore di quanto lo sia mai stato il Vasco in vita sua??? Cioè ma… è’ tutto troppo elevato per me? Non ci arrivo? Qualcuno mi apra gli occhi, vi prego.

Voi siete un’altra razza, un’altra storia. Intanto siete individui unici e particolari molto diversi tra voi nelle espressioni esteriori, nei comportamenti e perfino nelle scelte che fate, nelle cose in cui credete.

Siete individui unici… eh sì, tutti uniti dal perdere tempo dietro a delle canzoni davvero splendide, tipo la strepitosa cover (se possiamo usare questo termine offensivo) di Creep. Diversi tra voi nelle espressioni esteriori… ma de che? Nello starnuto? Diversi nelle scelte che fate? MA DE CHE?!?!? MA SE L’UNICA COSA CHE UNISCE STO BRANCO DE PECORE E’ IL FATTO DI ASCOLTARTI, VECCHIO COGLIONE!

Siete degli individualisti, e non siete certo privi di valori.

Eh? Siete individualisti? Ma quest’uomo ha una vaga idea di come si usano determinati termini italiani?

Li avete chiari e non sono più quelli dei vostri genitori.

Che è un modo molto carino per dire “non avete valori, brutte merde”, immagino.

I vostri sono più semplici e meno spettacolari o eroici.

Mi piacerebbe conoscere qualcuno che in vita sua abbia avuto valori eroici, francamente, ma magari sta parlando della rivoluzione francese e io non potrò mai indovinarlo.

Sono cose come l’ onestà, almeno di pensiero.

L’onestà di pensiero? E’ qualcosa tipo l’eroismo di gola o il coraggio di pisello?

La lealtà verso gli amici e la ricerca di un lavoro che, se anche non sarà la realizzazione dei vostri sogni o di voi stessi, almeno vi renderà liberi e indipendenti.

Ah la ricerca di un lavoro è un valore, pensa te. E soprattutto è un valore DIVERSO da quello dei “vostri” genitori. Giustamente, perché a loro è stato proposto dalla fata turchina.

E ricordatevi che voi siete i più belli.”

Cioè. Almeno negli anni settanta quando Robert Plant era fatto e strafatto poteva arrivare ad urlare “I AM A GOLDEN GOD!” (aneddoto che non si sa bene sia successo o meno, ma lasciamo perdere) oppure Jim Morrison mostrava il pisello in pubblico. Entrambi mi sembrano atti sicuramente meno osceni che quello testè perpetrato dal Vasco.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: