h1

Lavoro: Tenere fuori dalla portata dei bambini – aut min rich – può causare sonnolenza – leggere attentamente il foglio illustrativo.

giugno 4, 2009

In questi giorni mi sento decisamente in crisi lavorativa, cioè non è che non mi vada di lavorare , quello sempre, piuttosto sento la necessità di dover mettere in discussione cose di cui mi dovrebbe fregare ben poco (e che non mi riguardano, perlomeno al momento) e di pensare al futuro.
Intorno a me, nel mio ambiente lavorativo (espressione che mi ha fatto sempre pensare a un acquario, possibilmente pieno di squali), vedo molte persone che si fanno il vero e proprio mazzo, naturalmente coadiuvate da altri che non fanno quasi nulla e quel poco  è anche dannoso. Al momento m’interessano le prime: la cosa buffa è che molti di quelli che si fanno il mazzo hanno anche una famiglia a cui dover badare, statisticamente hanno più famiglia loro che quelli che non fanno un’emerita ceppa. E’ un dato curioso su cui si potrebbe riflettere.
Transeat per il momento; come fanno a far andare d’accordo famiglia e lavoro? Beh, non lo fanno, cioè il tempo prezioso lo dedicano in primo luogo al lavoro, e quello che avanza andrà alla famiglia.
Esempio massimo è il mio capo, dirigenzialmente molto in vista, che sta fino alle 3.15 di mattina a lavorare a una relazione e poi il giorno dopo alle otto ha il saggio del figlio. Insomma, le mogli sopportano, i figli patiscono, ma la loro carriera sicuramente ne guadagna. Vale la pena tutto ciò?
Alla fine della giornata, cosa hai davvero portato a casa? Tanti soldi? Mah sicuramente, la paga non è certo schifosa per un livello direttivo, ma non ci diventi ricco comunque. Sei benestante immagino, ma la paghi davvero cara in termini di tempo e crescita personale.
Io la vedo così: immagina di trovarti a 50 anni fuori dall’ambiente lavorativo a cui hai dedicato tutta una vita. Chi sei? Nessuno, uno che viveva nelle ore lavorative e per il resto era un mero zombie. Brr.
E se poi, voglia il cielo, hai una passione? Ah beh, preparati a doverla far convivere con tutto il resto, pena l’annientamento totale di ogni cosa che non sia lavoro e famiglia. Quindi potrai dedicarle chessò, tre ore a settimana? Forse?
No, credo che tutto ciò non faccia per me. Se mai decidessi di metter su famiglia, sarei talmente spaventato e condizionato dagli orrendi esempi che mi circondano, il mio compreso (perlomeno da una parte), da dover necessariamente lavorarci e dedicarci tempo in maniera seria; altrimenti giù di vasectomia.
E considerando che ne abbiamo già parlato in un altro post, non sono neanche disposto a mollare tutte le passioni che ho per prostrarmi dinanzi al dio lavoro. E avendone anche tante, non mi va di rinunciarci, già così mi sembra comunque di mettere il lavoro davanti a troppe cose. Mia zia la metterebbe, nel suo modo sempre simpatico e “scevro di qualsivoglia cinismo”, “beh al mondo non possiamo essere tutti dirigenti, qualche spazzino ci servirà”, riferito al mio non volermi sacrificare. Ma d’altronde, per quel che mi riguarda, meglio essere uno spazzino (comunque benestante) contento che un dirigente con una famiglia di merda.
Questo è quanto, e penso che ci sia poco da discutere o cambiare idea in futuro.

-MD

Annunci

3 commenti

  1. Beh…spesso penso che chi ha una famiglia in realtà non l’ha…e io ne ho la prova evidente…mio padre non penso sappia nemmeno il giorno del mio compleanno!il che non mi interessa..a stento lo so io!…ma comunque è significativo…si…è vero a sta cosa ci pensi troppo..però onestamente io come famiglia non so…sarà che mi piacerebbe passare…fino a quando i miei figli non mi diranno…”madre…lasciami stare che sono con la mia ragazza non lo voglio il tuo stramaledetto gelato alla fragola…”..penso che vorrò passare il pomeriggio a fare cose con loro e cose che piacciono a me…tipo…giochi e fiere del fumetto e vedere film!voglio trasmettergli ciò che piace a me e vedere se piace anche alla mia propagine genetica!dato che so già che piacerà al mio uomo!ovvio!cosa mi prendo uno a cui non piace fare certe cose!suvvia!al mondo si patisce già per il caldo…l’effetto serra…la droga nell’aria…dobbiamo pure patire per il compagno inadeguato?!voglio che mio figlio sia un seguace di film horror…insomma…vorrei che la famiglia fosse un qualcosa in cui coltivare e che il lavoro sia solo una forma di mantenimento e magari anche un pò di luogo in cui si provano anche solo piccole soddisfazioni…punto…chi si dedica al lavoro…la famiglia non l’ha…tutto qui…e probabilmente chi se li è presi questi personaggi…lo ha fatto solo per poter vivere in pace…diciamo…economicamente…purtroppo chi ci va di mezzo sono le povere creature nate per sbaglio da un rapporto occasionale con la moglie in un momento di furore per una nuova promozione…ma comunque…sono fatti loro…la mia di vita non voglio sia per niente così..io sono comunque dell’idea che il mio compagno per primo deve essere mio amico…per cui mi ci devo divertire e fare cose che mi piacciono…per secondo mio figlio viene da me e devo almeno cercare di condividere con lui ciò che sono in modo che lui possa almeno sapere chi è veramente sua mamma…(prima di dirmi non la vuole elisabetta la tua dannata cioccolata andiamo fuori adesso!)perchè alla fine i figli crescono…e le cose cambiano…ma penso di non cambiare io…alla mia età..e vorrei essere contenta dei rapporti che avrò nella mia..di famiglia…perchè voglio siano rapporti solidissimi…e non c’è niente di meglio che coltivarli…sta tutto in quello…inutile dirlo…ma io sogno!e adesso anzi di tutta risposta mi vado a bere pure il pompelmo!e ricordate…boa è omografo e omofono…comodo e omografo ma non omofono!


  2. la tua risposta è… diventa notaio, la cassa notarile passa 3 mila euri al mese per non fare un cazzo… ma siccome sei il sacro detentore del sigillo di stato (e non esagero) hai diritto a tal paga anche se non concludi un cazzolo…

    hai tempo per lavorà, quelle due tre firme al mese per arrotondare a 5 mila euri… e poi… hai tempo per la fam… per le Consoline naturalmente


    • Ma il notaio poi ha diritto ai concerti gratis?



Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: