h1

Luca Signorelli è morto, evviva!

maggio 26, 2009

Sapete, penso che dovrei mettere su un modo per scrivere cazzate in ogni momento della giornata; nei giorni scorsi, nel delirio della febbre, ho pensato delle cose davvero geniali, peccato che adesso mi sembrino solo, appunto, deliranti e quindi non le scriverei mai in pubblico. Oh beh, sarà per la prossima volta.
Ieri invece, stando quasi bene, ho fatto una lunga riflessione sui metallari, nel modo meno noioso possibile: guardandomi una valanga di video metal, che sono ancora lungi dall’aver finito, ma ormai posso dirmi sicuramente pago. Avendo già intuito il loro essere una casta animata da una monomania terrificante, i video di cui sopra hanno solo confermato la loro poca immaginazione e, soprattutto, la quasi totale mancanza di autoironia (per la maggior parte almeno, poi ovvio che ci son eccezioni).
E, a proposito, direi che la corona di miglior video metal se la prende sicuramente questo bel capolavoro qui sotto, dedicategli un minuto della vostra vita, non ve ne pentirete:

Tornando a noi, considerando la povertà dell’argomento “metallari che noia”, ho deciso di lasciarlo perdere per il momento e di concentrarmi su un’altra cosa.

Sono uno dei fieri possessori del simpatico libriccino “L’Estetica del Metallaro” (no no, non scherzo) di Luca Signorelli, “metallaro colto e open minded”. E’ una lettura discretamente interessante, bisogna dirlo, e la cultura musicale dell’autore aiuta a credere nelle sue idee. O insomma, male che va, avrete degli ottimi consigli nelle ultime pagine!
Così, ieri mi sono chiesto, ma che fine ha fatto ‘sto tizio? Le notizie sono decisamente poche, ma a giudicare da un post su un forum del 2007 di un tizio che dice di conoscerlo “si è rotto le palle della musica”.
Inevitabilmente mi sono fermato un attimo a pensare a quel momento speciale nella nostra vita in cui diventiamo maturi (userei le virgolette, ma mi son stufato), nel senso peggiore del termine: abbandoniamo, cioè, tutte le nostre passioni, i nostri interessi e ci lasciamo uccidere da una famiglia che ci darà enormi delusioni o da una generale vita di merda che si spera finirà presto.
Succederà anche a noi? Ci troveremo insieme un giorno, a bere del whisky al roxy bar, con niente da dirci se non le solite banalità? Ognuno col suo viaggio uguale e identico? Probabilmente è così che si finisce a dover parlare solo del tempo o dell’ultima fregnaccia che ha detto Silvio, tristemente non si hanno altri argomenti. Niente più ‘oh ma quanto fa cacare l’ultimo dei Trail of Dead??’, piuttosto ‘certo che non esistono più le stagioni eh?’, d’altronde le mezze ce le siamo già mangiate anni fa.
Mah, chi può dirlo? Al momento penso saremmo tutti disposti a difendere a spada tratta le nostre passioni e giureremmo alla morte di non abbandonarle mai. Ma parliamoci chiaro, da quando siete nati quante volte avete giurato la stessa cosa per poi cambiare idea? Diverse volte, vero? Già, anche io, quindi non posso certo dirlo al 100% se andrà così o meno.
Quel che posso dire ora è che la musica per me rappresenta una buona fetta di ciò che mi emoziona e mi smuove ogni giorno, non dico che morirei senza, però di sicuro vivrei molto peggio. Quindi, se mai dovessi abbandonarla, dovrei sicuramente sostituirla con qualcosa di altrettanto potente. Però no, non mi va, non è così che dovrebbe andare in ogni caso.
Vivo nell’idea e nel sogno che un giorno possa mostrare a mio figlio la mia collezione di cd, aprendoli delicatamente (“si devono usare le mani? ma allora è roba da bambini!“) e, prendendoci del tempo insieme, assaporare insieme ogni suono e ogni lirica. Sì lo so, probabilmente mi ucciderà prima che compia dieci anni.
Oppure avrò un figlio sordo, chissà, la vita ha un modo così delizioso di farti venire i conati di vomito quando un sogno si realizza!

-MD

Annunci

10 commenti

  1. Ammazza un piccolo MDMaster è una visione alla quale e della quale non mi do pace


  2. Fa una certa impressione leggere di essere (finalmente) morto…

    Penso che valga la pena di chiarire una volta per tutte perchè ho “appeso la penna al chiodo”, tanto per evitare fraintendimenti: nel 1999 un’insieme di eventi familiari (alcuni drammatici), sommati con un cambio di direzione della mia vita professionale “non giornalistica”, sommati al fatto che la scena metal si stava incatorchiando fra nu-metal e retrò a tutti i costi (entrambi non di mio gradimento!), hanno fatto si di convincermi che era meglio mollare mentre mi stavo ancora divertendo. Ho mollato, e credetemi, non ho alcun rimpianto. A tutto questo aggiungete che nel frattempo è ritornata a battermi nel cuore l’altra mia grandissima passione (l’arrampicata). Fra famiglia, lavoro e montagna, tempo per scrivere non ne ho.

    Ma NON ho smesso di sentire musica! Mi sono radicalizzato, questo è vero – sento meno cose, e quasi tutte ho “vecchie” (primi Motorhead, punk d’annata…) oppure molto estreme (soprattutto i Meshuggah di “Catch 33”, poi Scarve, Gojira, molta dark ambient). Insomma, una grande allegria! Alcune cose sinceramente non riesco più a sopportarle (Metallica…) ma no, non ho smesso di essere metallaro. Quello è il mio DNA!

    Saluti a tutti!


    • Luca fai tutt’altro adesso, vero? Non dirò cosa, ma se ho ben capito siamo nello stesso “ufficio”. Ho la pelle d’oca perchè sono cresciuto con te come idolo e i tuoi libri come bibbie.
      Dal tuo aspetto odierno (e anche dal mio) è proprio vero: il metal è dentro, non fuori nei capelli e nei vestiti.

      Grazie, per avermi aperto un mondo.


  3. finalmente

    una voce dal nulla!

    ho googlato per mesi per cercare tuoi segni di vita.

    contento che tu stia bene, mi mancano le tue rubriche, un saluto Luca!

    -Un lettore di Metal Hammer-


  4. Credo manchi davvero a molti Luca Signorelli! Personalmente tutti gli ascolti che ho coltivato, in quei miei primi anni da metallaro “serio”, attraverso la sua guida, sono gli unici che credo meritino di essere rimasti e di rimanere – sebbene “time does not heal”! Aarrgghh! Ehi Luca! Grandi i Meshuggah! Ma i Voivod non li ascolti più? Non ci credo!

    In bocca al lupo!
    -un altro antico lettore di Metal Hammer –


  5. Meraviglia gaudio e tripudio, Luca fonda una nuova webzine, la competenza in materia di “giornalismo metal” è capitolata drammaticamente!!!


  6. fottiti coglione,i metallari sono le uniche persone decenti con ancora un briciolo di cervello presenti in italia


    • bravo! concordo al 100/100


  7. ciao,forse non hai mai frequentato il”mondo”metal,scopriresti che non e’ cosi’noioso,ma e’ fatto di musica dal vivo, amicizia vera ,rispetto e di persone che si sono prese il fastidio di imparare a suonare anche in conservatorio.cio’ che tu,solo bombardandoti di video metal seduto tristemente davanti ad un computer,non potrai mai capire.il metal non e’ fatto di video ma di gente che anche col freddo esce di casa e si va a vedere un bel concerto,come faro’ io il 15 marzo per vedere i sodom,al demode’ di bari con gli amici e una birra in mano.ti saluto.

    Ciao claudio!


  8. ciao,forse non hai mai frequentato il”mondo”metal,scopriresti che non e’ cosi’noioso,ma e’ fatto di musica dal vivo, amicizia vera ,rispetto e di persone che si sono prese il fastidio di imparare a suonare anche in conservatorio.cio’ che tu,solo bombardandoti di video metal seduto tristemente davanti ad un computer,non potrai mai capire.il metal non e’ fatto di video ma di gente che anche col freddo esce di casa e si va a vedere un bel concerto,come faro’ io il 15 marzo per vedere i sodom,al demode’ di bari con gli amici e una birra in mano.ti saluto.

    Ciao luca,stay metal!!!



Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: